Programma della 70^ Edizione

I concerti sinfonici

Zubin Mehta, Vladimir Jurowski, Antonio Pappano, Riccardo Muti, Maria João Pires, Lisa Batiashvili sono tra i prestigiosi ospiti del cartellone della 73esima Sagra Musicale Malatestiana che offrirà la ribalta del Teatro Galli a formazioni prestigiose come l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra Sinfonica della Radio di Berlino e la Philharmonia di Londra. Tanti i solisti presenti nelle varie sezioni della rassegna che darà spazio ai giovani talenti e commissiona alla compagnia Anagoor una nuova produzione di teatro musicale dedicata a Jean Philippe Rameau.
Di assoluto prestigio l’inaugurazione del cartellone con il ritorno di Zubin Mehta (18 luglio) alla testa dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino in un programma che a due grandi pagine beethoveniane come la Settima Sinfonia e l’ouverture dal balletto Le creature di Prometeo accosta le Variazioni su un tema rococò di Caikovskij destinate a esaltare il virtuosismo del violoncellista Antonio Meneses.
Debutta a Rimini la bacchetta autorevolissima di Vladimir Jurowski che si presenterà al Teatro Galli (5 settembre) con una formazione blasonata come l’Orchestra Sinfonica della Radio di Berlino e con l’eccellente violinista Vilde Frang in un programma che prende le mosse da Mozart per concludersi con la Quinta Sinfonia di Gustav Mahler.
Una leggenda del pianoforte come Maria João Pires affronterà (12 settembre) il Terzo Concerto di Beethoven accompagnata dai musicisti della Youth Orchestra of Bahia diretti da Ricardo Castro in un originale e suggestivo programma completato da pagine di Gomez, Villa-Lobos, che rinvia a colori e atmosfere sudamericane.
Alla musica del Novecento è dedicato il concerto che segna il ritorno alla Sagra Musicale Malatestiana della Philharmonia Orchestra di Londra (17 settembre) affidata alla direzione del talentuoso maestro finlandese Santtu-Matias Rouvali che a Rimini esordisce con la Seconda Sinfonia di Sibelius e con la violinista giapponese Sayaka Shoij impegnata nel Concerto per violino di Prokof’ev.
A Rimini è atteso anche il ritorno dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (17 novembre) con Antonio Pappano sul podio per un programma che, oltre alla Seconda Sinfonia di Schumann, prevede la presenza di una star dell’archetto come Lisa Batiashvili, impegnata nel Concerto per violino di Beethoven.
Atteso anche il ritorno di Riccardo Muti (17 dicembre) alla guida dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, a tre anni dall’eccezionale apparizione sul podio del Teatro Galli per l’inaugurazione della 70esima edizione della Sagra Musicale Malatestiana, protagonista questa volta di una travolgente esecuzione della Messa da Requiem di Verdi.

Comune di Rimini
Con il contributo di MIBAC e Regione Emilia Romagna

Aree Tematiche: 

Concerti sinfonici 2022